Torna agli Eventi

Romantici Incontri- Carducci, le donne di una vita

08 Marzo 2017

8 marzo, Castagneto Carducci. In occasione dei 110 anni dalla morte del Poeta, avvenuta il 16 febbraio 1907, una serie di iniziative per conoscere alcuni aspetti meno conosciuti e più intimi della vita di Giosue Carducci
COMUNICATO STAMPA
 8 marzo 2017 – Celebrazioni Carducciane

L’Associazione Culturale Messidoro, con il Comune di Castagneto Carducci e il Parco Letterario Giosue Carducci, in occasione dei
110 anni dalla morte del Poeta, avvenuta il 16 febbraio 1907 a Bologna, propone una serie di iniziative per conoscere alcuni aspetti meno conosciuti e più intimi della sua vita.

Le iniziative avranno inizio dall'8 marzo 2017, Festa della Donna, giorno scelto appositamente per lanciare un nuovo allestimento museale

“Romantici Incontri- Carducci, le donne di una vita”.
Le donne legate alla vita di Carducci saranno il tema centrale di queste celebrazioni.

"...e, Salve, dice cantando, o inclita
a cui le Grazie corona cinsero,
a cui sí soave favella
la pietà ne la voce gentile!"
(da Odi Barbare)

Carducci stesso parlò a favore dell’emancipazione femminile nel 1873, ricordando la Lega per le Donne di cui fu un promotore e sostenitore. Il suo pensiero era che l’indipendenza delle donne doveva andare di pari passo con l’istruzione; “Attraverso lo studio esse otterranno quell’indipendenza che le spetta e che le deve far dignitose nel sentimento di bastare a se stesse.”

Il primo appuntamento sarà mercoledì 8 marzo 2017 alle ore 18.00 presso il Museo Archivio G.Carducci di Castagneto dove verrà inaugurato il nuovo allestimento. Saranno presentati inoltre due libelli a cura di Valentina Pantani e Roberta Pierini che da anni si dedicano con passione allo studio del Carducci;  entrambe le pubblicazioni sono inerenti i temi del mondo femminile nella letteratura e sono parte integrante dell’installazione.

Ci sarà una simpatica iniziativa a sorpresa che coinvolgerà gli intervenuti ed i social networks. Sarà offerto un piccolo, romantico aperitivo.

Tutte le iniziative sono state ideate, progettate e realizzate dall’Associazione Culturale Messidoro che gestisce il Parco Letterario Giosuè Carducci dal 1998 e che si appresta a festeggiare l’anno venturo il ventennale del Parco e dell’Associazione.
Essa è composta od oggi da donne ed uomini che per pura passione mettono a disposizione le proprie differenti competenze al fine di rendere sempre viva la fiaccola della Cultura e l’immensa opera di Carducci che altrimenti sarebbe dimenticata. In anni in cui le risorse per la cultura sono pressoché inesistenti, Associazioni come Messidoro consentono l’apertura di tre musei, la possibilità di effettuare visite a tema letterario, quindi dare la possibilità di trasformare una passione in occupazione.

COMUNICATO STAMPA
Il 16 febbraio 1907 ci lasciava Giosue Carducci e nel 2017, in occasione dei 110 anni, l’Associazione Culturale Messidoro in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Castagneto Carducci, ne celebra il ricordo con una serie di eventi nel corso di tutto l’anno. Ricorrono inoltre i 20 anni dell’Associazione Culturale Messidoro e del Parco Letterario Giosue Carducci.

Il tema centrale dell’anniversario carducciano sono le donne che hanno avuto un grande rilievo nella vita e nelle opere dell’illustre Poeta: le donne di casa, le Muse, le amanti fino alla Regina d’Italia.
Abbiamo deciso di far coincidere l’inaugurazione dell’anno carducciano proprio con l’8 marzo, festa della donna. Il primo appuntamento si terrà alle ore 18.00 presso il Museo Archivio di Castagneto Carducci, sede del Parco Letterario, con l’iniziativa “Romantici incontri”: un allestimento scenico all’interno dei Musei, dove i visitatori potranno incontrare le figure femminili care al Carducci.
A farci conoscere meglio i loro caratteri e il legame con Carducci saranno i due pamphlets: “Carducci, le donne di una vita” di Valentina Pantani e “I Parchi Letterari-Paesaggi Emozionali” di Roberta Pierini, curatrici dell’iniziativa. Nell’ambito dell’evento sarà inoltre lanciata la proposta social “Fatti un selfie con Carducci” dove sarà possibile farsi una foto con il grande poeta e postarla sui social registrandosi all’interno delle pagine social del Parco letterario.

L’Associazione Culturale Messiodoro è nata il 28 gennaio 1998, proprio per gestire il Parco Letterario dedicato a Giosue Carducci. Da allora sono state realizzate numerose attività, sia in collaborazione con gli Enti pubblici ma soprattutto in autonomia, facendo forza sulla passione dei soci e sulle molteplici idee che prendono vita ogni giorno nella fucina Messidoro.
L’associazione ha cercato negli anni di trasmettere l’essenza ed il significato di un Parco Letterario, luogo di vita e ispirazione di grandi scrittori di tutti i tempi. Lo scopo è far rivivere ai visitatori le stesse emozioni, gli stessi profumi e gli stessi panorami che hanno ispirato le pagine della nostra letteratura. Numerosi sono i richiami al territorio nelle liriche di Carducci quali: “Davanti San Guido”, “San Martino”, “Traversando la Maremma Toscana”, “Il bove” “Idillio Maremmano” e molte altre dove il paesaggio si staglia all’interno della poesia con un forte sentimento di affetto e nostalgia per questa terra.
Tra le varie attività il rinnovo del Museo Archivio Giosue Carducci nel 2007 con la pubblicazione del catalogo giunto alla quarta ristampa; progetti in ambito sociale ed ambientale in collaborazione con il Museo di Storia Naturale di Livorno e con le scuole di tutta Italia.

Gli Itinerari Sensoriali, sono pacchetti turistici ideati dall’Associazione per gruppi di visitatori del Parco Letterario che offrono una diversa offerta turistica basata sul sodalizio tra Cultura e tradizioni locali. Dallo scorso anno il Parco ha intrapreso una collaborazione con un tour operator australiano che organizza viaggi culturali in Italia per professori ed insegnanti. Una delle attività che riscuote molto successo è l’organizzazione di mostre di approfondimento, eventi ormai consolidati che trattano diversi argomenti a partire dalla figura di Carducci.
Il tema dell’infanzia bolgherese con l’esposizione dal titolo “Con gli occhi di Carducci”, quello politico/satirico nell’anniversario dell’Unità d’Italia, quello esoterico in “Carducci, la Massoneria ed i suoi simboli”, fino all’incontro con un personaggio che lasciò un segno importante nella lotta per i diritti dei più deboli nel nostro Comune, ovvero la mostra “Pietro Gori a Castagneto”.


Romantici Incontri- Carducci, le donne di una vita - Foto 1Romantici Incontri- Carducci, le donne di una vita - Foto 2Romantici Incontri- Carducci, le donne di una vita - Foto 3Romantici Incontri- Carducci, le donne di una vita - Foto 4Romantici Incontri- Carducci, le donne di una vita - Foto 5
Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®