Torna alle Tesi

Tesi: Nuovi percorsi del trurismo siciliano: Il caso dei Parchi Letterari


Laureanda: Rossella Spoto

Università degli Studi di Messina

Laurea di I° livello in Economia del Turismo e dell’Ambiente

Anno accademico: 2003/2004


Estratto dal paragrafo “I Parchi Letterari in Sicilia”:

La Sicilia è la patria di importanti scrittori che hanno saputo conquistarsi la fama mondiale. Nell’esigenza di rivalutare e preservare tutto ciò che di bello è stato prodotto dal genio umano, anche in Sicilia sono nati dei Parchi Letterari celebrativi del lavoro di tali uomini illustri e di tutto ciò che lo ha ispirato come l'arte, il paesaggio, la storia, le tradizioni ed i sapori. Attuare un viaggio ideale tra i Parchi Letterari siciliani vuol dire apprezzare autori celebri nonché gli oggetti ed i prodotti tipici della Sicilia cari a tali autori, conoscere meglio gli avvenimenti storici e le tematiche che hanno ispirato tali geni di indiscutibile fama.
Queste iniziative costituiscono una notevole opportunità per aree, come la Sicilia, caratterizzate da un fecondo connubio tra patrimonio naturale ed eredità storico-culturale, ma soffocate da asfissianti problemi strutturali e occupazionali. Infatti, la presenza nell’isola di importanti scrittori e il ruolo svolto dai loro “sedimenti letterari” diventano una preziosa occasione di sviluppo e un mezzo di territorializzazione del patrimonio culturale, che apre prospettive concrete di rivitalizzazione in senso turistico anche per aree emarginate.
I Parchi Letterari nell’Isola tracciano un itinerario storico-culturale segnato dalla vita e dalle opere di quegli scrittori che, del territorio, hanno fatto motivo delle loro narrazioni, della loro letteratura e che oggi l’iniziativa ripropone in un fertile connubio tra cultura e occasioni di sviluppo.
La realizzazione dei Parchi Letterari siciliani fa intravedere, infatti, un’alba di trasformazioni, nel senso di una metamorfosi produttiva dei luoghi, grazie ad un progetto culturale che permette il recupero dei valori territoriali, come matrici di identità, e di quelle energie economiche, sociali e culturali in grado di trasformare in fattore innovativo la memoria, in nuove forme di sviluppo la conservazione.
In Sicilia i Parchi Letterari istituiti dalla Fondazione Ippolito Nievo sono attualmente sette: Stefano D’Arrigo, Salvatore Quasimodo, Leonardo Sciascia, Giovanni Verga, Nino Savarese, ElioVittorini e Al Idrisi, di cui i primi tre realizzati con il contributo della Sovvenzione Globale.
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®