Torna alle Tesi

Tesi: I Parchi Letterari Carlo Pisacane


Laureanda: Claudia Montuori

Università degli Studi di Salerno

Facoltà di Economia - Corso di Laurea in Economia e Commercio

Anno accademico: 1999/2000


Estratto dal primo capitolo: "La domanda culturale"

Oltre alle forme tradizionali di turismo identificabili nelle quattro S “ Sea, Sand, Sun, Snow”, il turismo culturale costituisce una nuova realtà del viaggio moderno, il cui fruitore può definirsi il viaggiatore curioso che privilegia la ricerca di esperienze personali, alle cose artificiali le cose naturali, la diversità all’omogeneità. Oggi più che mai il viaggio non è inteso come una fuga ma sempre più come occasione di crescita culturale ed esistenziale, oltre che un viaggio incentrato sull’impiego sociale del tempo libero. Il progressivo elevarsi del livello di istruzione e la sensibilizzazione maggiore verso le arti e l’ambiente, la diminuzione delle distanze, l’allungamento dell’età media, fanno in modo che il tempo dedicato ai viaggi turistici sia sempre maggiore e che la domanda sia rivolta verso soggiorni brevi e urbani, più frequenti nell’arco dell’anno. Questi cambiamenti hanno interessato da vicino anche il turismo legato al mare, alla montagna e alle zone interne. Una quota rilevante dei vacanzieri e divenuta fruitrice dei beni culturali paesistici e ambientali dei luoghi di villeggiatura e dei territori contigui. Ed è proprio quando il maltempo non consente la frequentazione della spiaggia, i turisti si riversano nei vicini luoghi d’attrazione culturale. Ciò comporta che non sempre è facile definire il fenomeno di turismo culturale che si sovrappone spesso a quello di massa.

Estratto dal capitolo due: "Un importante innovazione nell’ambito del tu rismo culturale: I Parchi Letterari”

Il progetto “I Parchi letterari” ha raccolto la difficile sfida di sviluppare il turismo culturale nelle aree svantaggiate del nostro Paese, apportando al concetto di tutela e valorizzazione del territorio una grande impronta innovativa: ha legato alla creazione d’impresa e di nuovi posti di lavoro le risorse letterarie del Bel Paese, prefigurandole come un asset intorno al quale il viaggiatore può realizzare percorsi di crescita, conoscere i luoghi delle narrazioni, quelli natali degli autori della letteratura o le vicende personali e artistiche degli stessi, insomma quegli ambienti “attraversati” dalle opere letterarie.
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®