Torna alla Rassegna Stampa

Verso il Parco Letterario Cicerone e la Via dell’Acqua

24 Febbraio 2020

Comunicato congiunto del Comune di Arpino (Fr), del Comune di Isola del Liri (Fr) e del Comune di Sora (Fr), con l'Associazione Scorrendo con il Liri, per il Parco Letterario Cicerone e la Via dell'Acqua

"Certamente non ho luogo migliore dove possa rifugiarmi da Roma, soprattutto d’estate”. Cicerone, De legibus

Verso il Parco Letterario Cicerone e la Via dell’Acqua 

Comunicato congiunto del Comune di Arpino (Fr), del Comune di Isola del Liri (Fr) e del Comune di Sora (Fr)

Giovedì 20.02.2020, alle ore 16.00, presso la Sede Municipale di Arpino, il Sindaco arpinate Renato Rea, il Sindaco di Sora Roberto De Donatis e il Sindaco di Isola del Liri Massimiliano Quadrini hanno accolto il Presidente della Rete dei Parchi Letterari Stanislao de Marsanich ed il Presidente di “Scorrendo con il Liri Marino Freddo insieme a Debora Bovenga, responsabile Affari Legali e Cultura dell’Associazione.

Sul tavolo la costituzione del Parco letterario “Cicerone e la via dell’Acqua” che, sull’esempio dell’estensione del Parco “Montale e le Cinque Terre”, “Emma Parodi e la Foreste Casentinesi” e “Francesco De Sanctis”, non andrà ad insistere su un solo Comune ma coinvolgerà Arpino, Sora ed Isola del Liri in iniziative congiunte di promozione integrata sempre aperte alla collaborazione con altre Città unite dal fil rouge dei luoghi di Cicerone e della “via dell’acqua”. L’obiettivo è quello di associare elementi di eccellenza di carattere ambientale, culturale e produttivo presenti sul territorio ad una rete nazionale ed internazionale finalizzata alla tutela ed alla fruizione corretta del paesaggio, come pure alla conservazione ed alla valorizzazione delle identità culturali e produttive locali.

 Il Parco letterario “Cicerone e la via dell’Acqua” nasce soprattutto dall’esigenza di creare un'offerta turistica e culturale legata a parametri di qualità e sostenibilità in coerenza con i piani di azione per il turismo sostenibile elaborati a livello europeo e mondiale e mirati alla salvaguardia, alla promozione ed alla valorizzazione del patrimonio culturale materiale ed immateriale, naturale e delle espressioni della diversità culturale.

 I Parchi Letterari rappresentano un metodo originale di conoscenza ed interpretazione del territorio, ove i luoghi assumono significato in un equilibrato connubio tra paesaggio, patrimonio culturale ed attività economiche e comunicano all’ospite-visitatore le sensazioni che hanno ispirato tanti autori per le loro opere, grazie all’elaborazione di interventi, esperienze ed itinerari di vario tipo, che evocano gli scrittori attraverso la valorizzazione dell'ambiente, della storia, dell’arte e delle tradizioni locali. Il Parco letterario è un mezzo per contribuire a tutelare l'ambiente e si pone quale strumento di sviluppo sostenibile gratificante, con benefici socio-economici e la creazione di un indotto diversificato.

Il Parco letterario “Cicerone e la Via dell’Acqua” sarà un’opportunità di dialogo culturale in ambito nazionale e internazionale ma soprattutto sarà occasione, se ben impiegata, di crescita e di sviluppo economico per le Città di Arpino, Sora, Isola del Liri e per tutto il comprensorio.

Torna alla Rassegna Stampa
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®