Home Mission Parchi Viaggi Eventi Almanacco Multimedia Contatti
Torna indietro

Vito Angelo Colangelo

Nato nel 1947 a Stigliano (MT), dal 2006 vive a Parma. Laureato con lode in lettere antiche presso l’Università Federico II di Napoli, ha accompagnato sempre l'attività d’insegnante con un intenso impegno socio-culturale, collaborando a quotidiani e a periodici regionali. 
Autore di testi di videoclip e di guide informative sulla storia di comunità dell’alto materano, ha pubblicato numerosi saggi:
1994: Gente di Gagliano - Ritratti di personaggi leviani. Prefato da Giovanni Russo,ha ricevuto unanimi consensi di pubblico e di critica. 
2003: Un uomo che ci somiglia,un saggiosulla vita e sull’opera di Carlo Levi e, con il patrocinio dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosoficidi Napoli, Il Maestro di humanitasdedicato al padre barnabita Vincenzo Cilento.
2006: Migrazioni e migranti tra storia, cronaca e letteratura.
2008: Cronistoria di un confino - L’esilio in Lucania di Carlo Levi raccontato attraverso i documenti. L'operaha avuto forte risonanza sulla stampa nazionale, come attestano i servizi di Nello Ajello su la Repubblica, Giovanni Russo sulla Terza pagina del Corriere della sera, Nicola Coccia sul Quotidiano Nazionale,Michele Fumagallo su Il Manifesto, Andrea Di Consoli su Il Riformista, Giuseppe Lupo su Il Quotidiano della Basilicata.
2010: L’avventura di un Premio Letterario, sulla storia e i protagonisti del Premio Letterario Nazionale Carlo Levi di Aliano, edito, come i due precedenti, da Scrittura & Scritture di Napoli,.
2012: Storia di un’anima, pubblicato dalla Elledici di Torino, è il primo saggio biografico sul padre gesuita lucano Giuseppe De Rosa, che per oltre mezzo secolo fu redattore dello storico e prestigioso periodico La Civiltà Cattolica.
Negli ultimi anni ha pubblicato una silloge poetica, Versi Persi, e due raccolte di racconti, Le piazze raccontanoe Storie dalla terra dell'osso.
Nel 2007, «in riconoscimento della nobile attività educativa e culturale»,ha ricevuto dall’Associazione Consiglieri e Parlamentari Lucani il Premio Verrastro, dedicato alla memoria del primo Presidente della Regione Basilicata, e nel 2011 il Premio “Don Alberto Distefano”.
Ha partecipato come relatore ufficiale a convegni su Carlo Levi e sul meridionalismo a Eboli (SA), Giaveno (TO), Cardano al Campo (VA), Bari, Taranto,Bologna, Roma.
E’ componente della Giuria del Premio Letterario Nazionale “Carlo Levi” e del Comitato Scientifico del Parco Letterario “Carlo Levi”.

Articoli Vito Angelo Colangelo

I meandri dell'antilevismo

Nel dibattito che si è aperto in varie sedi per la ricorrenza del 120° anniversario della nascita di Carlo Levi, ha trovato spazio anche qualche intervento polemico nei confronti dell'intellettuale torinese e della sua opera letteraria e pittorica

Il mestiere di leggere

Per lui, che considera la lettura una componente essenziale e irrinunciabile dell'umana esistenza, il mestiere di leggere può e deve sostenere il mestiere di vivere, rendendolo non solo meno faticoso e intollerabile, ma anche meno arido e insignificante.

Alla ricerca della lucanità perduta

Si è affermato da parte di studiosi di varie discipline che molti atteggiamenti e comportamenti, vizi e virtù, pensieri e stili di vita individuali o collettivi sono strettamente connessi ai luoghi di origine.

Nicola Panevino, il giudice partigiano

Un bel libro del giornalista Emilio Chiorazzo ricorda la luminosa figura di Nicola Panevino, il giovane magistrato partigiano ucciso dai nazifascisti all’età di 34 anni e sepolto ad Aliano, paese natale del padre

Il paesaggio nel Cristo di Levi

“Cristo si è fermato a Eboli” di Carlo Levi è, dunque, un libro memorabile anche perché immortala la tragica bellezza dei paesi lucani in pagine davvero emozionanti. Di Angelo Colangelo

Aliano, Carlo Levi e il Risorgimento. 160° anniversario della proclamazione del Regno d'Italia

17 marzo 1861 - 17 marzo 2021. Aliano non rimase estranea ai fermenti liberali, anzi diede alle lotte risorgimentali un contributo rilevante. Se ne riscontra una labile traccia anche nelle pagine iniziali del “Cristo” di Carlo Levi. Di Angelo Colangel

Aliano, il paese di Carlo Levi

Un pugno invisibile di misere casette di contadini lontane da Dio e dal mondo, sicché Aliano a Levi appariva come un’entità quasi metafisica. di Angelo Colangelo

La Lucania dopo il Cristo di Levi

È scomparso in Lucania-Basilicata il mondo contadino tradizionale raccontato da Levi che solo un nuovo Umanesimo dal basso puo' rigenerare nella contemporaneità. di Angelo Colangelo

Ricordo d'infanzia dell'incontro con Carlo Levi

Angelo Colangelo ci racconta il suo incontro con “Cristo si è fermato a Eboli”, libro che gli avrebbe tenuto buona compagnia per tutta la vita!

Carlo Levi, il “Cristo” e la Lucania

Il mondo contadino lucano all'occhio curioso e penetrante di Carlo Levi possiede una intrigante complessità e una forte identità. Di Angelo Colangelo
Creazione Siti WebDimension®