Home Mission Parchi Viaggi Eventi Almanacco Multimedia Contatti
Torna agli Eventi
Festa nell'antico borgo di Galte

Festa nell'antico borgo di Galte

Percorrendo le strade della memoria rivivono gli antichi saperi e si scopre il fascino dell'anima letteraria che aleggia nel suggestivo borgo medievale, nelle chiese, lungo le vie e le piazze, nelle case storiche di una comunità antica e ospitale

13 Agosto 2022

Il Comune di Galtellì con le Associazioni locali , Parco Letterario Grazia Deledda, invitano a partecipare il 13 agosto 2022 alla

Festa nell'antico borgo di Galte:

Assapora la tradizione, ascolta l'identità, abbraccia la cultura.

Portali semplici o decorati, tetti a doppio spiovente, palazzotti di famiglie benestanti dai colori tenui e dimore povere eppure incantevoli, non deturpate dal nuovo, si affacciano lungo stradine tortuose e silenziose, dove l’antico persiste e l’atmosfera dei tempi andati sembra non essersi mai esaurita”…..Grazia Deledda 

L'Iniziativa promossa dall'amministrazione comunale di Galtellì in collaborazione con le associazioni locali avrà inizio alle ore 20.00 con il rintocco delle campane lungo le vie del centro storico.

Percorrendo le strade della memoria rivivono gli antichi saperi e si scopre il fascino di una storia arricchita dall'anima letteraria che aleggia nel suggestivo borgo medievale, nelle chiese, lungo le vie e le piazze, nelle case storiche tra la gente della sua comunità, custode della tradizione gastronomica, del folklore e dell'artigianato, in un clima festoso e ospitale

Il percorso sarà arricchito dalle esposizioni artistiche ed artigianali, con visite nelle chiese medioevali, nel museo etnografico, nelle piazze principali con degustazione e vendita dei prodotti della gastronomia tradizionale, accompagnati dall'animazione dei cori e dei gruppi musicali fino a tarda notte.

Punto di partenza sarà il Museo etnografico, dove si potrà assistere ad alcune rappresentazioni teatrali.

In Piazza Sa prama animata da Fred and the black guys troverete proposte artigianali dalla coltelleria alla lavorazione della pelle o dei bijoux e ottimi panini.

Nella porta del Parco Letterario Grazia Deledda lungo la via Canne al vento sarà presente il Tenore Garteddesu e i Tombasso, ottima pizza sarda e anguria dissetante, inoltre una mostra di maschere tradizionali e una di Pop Art.

Presso la chiesa del Santissimo Crocifisso del XIII sec. si potranno ammirare le opere d'arte sacra tra le quali una del 1500, realizzata da un allievo di Michelangelo e subito di fronte l'Oratorio della chiesa di Santa Croce. Si potrà assistere allo spettacolo in piazza con il gruppo Sos Oriundos, gustando le prelibatezze proposte dal Comitato leva '95 con arrosticini, freschi latticini, e i dolcissimi Vuvusones dell'associazione Borgo Ospitale.

Nella vicina via Chiampo trova spazio nella sede della Associazione per Cristo un plastico che riproduce i principali monumenti del borgo, sarà l'occasione per apprezzare una miniatura che raccoglie tutti insieme i tesori dell'architettura locale minuziosamente e fedelmente riprodotti in scala.

Continuando per la Via Giovanni XXIII troveremo la chiesa della Beata Vergine Assunta e nella piazzetta adiacente di Mes' agustu ci addolciremo con la lavorazione del torrone artigianale, ottimi vini e tanto divertimento per i bimbi con trucca bimbi e trampolieri.

In Piazza Don Careddu accompagnati dalle sonorità dei Grenouille degusterete dolci, salumi e sarà fruibile una esposizione di artigiani locali dall'estro fortemente creativo.

Nella Piazza caduti in guerra sarà la volta di Simone Argiolas per la musica e l'esposizione artigianale legata al sughero, alla coltelleria e all'intreccio dei cestini, per i più golosi una sorpresa che scoprirà chi si recherà nella piazza per conoscere una antica preparazione.

Subito infondo alla piazza fate un salto alla chiesetta di San Francesco con la forma a capanna, un tempio intimo e raccolto.

Altro importante monumento che arricchirà il percorso sarà la visita all'antica basilica Pisana, accompagnati dalle note di un Violino, dedicata a San Pietro e risalente al XI secolo ospita all'interno della navata centrale un ciclo pittorico di particolare bellezza e suggestione, per vedere il quale arrivano visitatori da tutto il mondo.

Presso l'anfiteatro comunale ci sarà gran fermento con l'esibizione musicale dei Nottambuli, durante la degustazione del maialetto arrosto proposto dalla ASD TUTTAVISTA. Non dimenticate di visitare il laboratorio tessile che mostra la lavorazione del tappeto sardo e troverete anche altre proposte artigianali con gli espositori presenti nella piazzetta del infopoint dove reperire informazioni e indicazioni per le altre piazze, e dove sostare a gustare un fresco gelato artigianale.

A guidare i visitatori lungo il percorso sarà l'essenza del mentastro sparsa lungo le vie del centro storico come un filo che legherà le vie e le piazze quale simbolo di appartenenza ad una comunità che rispetta e valorizza il suo patrimonio storico...

Infine per i più tecnologici e digitali GALTE APP per girare in centro senza perdersi. Cosa aspetti?

Di seguito condividiamo la grafica e il QR code per accedere all'evento anche dai nostri smartphone!

Vai alla pagina dedicata

Torna agli Eventi
Creazione Siti WebDimension®