Torna agli Eventi

Per fare un Parco ci vuole un fiore. Il fantastico mondo di Emma Perodi

10 Novembre 2018

10 novembre, Bibbiena. Continuano le celebrazioni per il centenario dalla morte di Emma Perodi, l’autrice delle Novelle della Nonna. Fate, diavoli e cavalieri in una mostra itinerante con l'Ecomuseo del Casentino
Il  Centro Creativo Casentino,  l'EcoMuseo del Casentino, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, l'Unione dei Comuni Montani del Casentino, il Comune di Bibbiena e  gli Enti territoriali del Casentino, nell'ambito del
Parco Letterario Emma Perodi e le Foreste Casentinesi
Vi invitano a partecipare un a giornata con diavoli, fate e cavalieri nel
Fantastico Mondo di Emma Perodi
Sabato 10 novembre, Centro Creativo Casentino, Bibbiena ore 9.30 / 13.30

PER FARE UN PARCO CI VUOLE UN FIORE
Programma
Saluti istituzionali
Daniela Bernardini, Sindaco di Bibbiena
Eleonora Ducci, Ass. Cultura-Ecomuseo - Unione dei Comuni Montani del Casentino
Sergio Paglialunga, Direttore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi
Annalisa Barracchi, Presidente del Centro Creativo Casentino
Interventi introduttivi
Alberta Piroci, referente scientifica del Parco Letterario Emma Perodi
Andrea Rossi, coordinatore Ecomuseo del Casentino UCMC
Intermezzo narrato
Presentazione e lettura di alcune storie tratte dal progetto "Le novelle dei nipoti" coordinato da Alessandra Aricò - Nata teatro, realizzato con il coinvolgimento di alcuni giovani del territorio promosso dall'Ecomuseo del casentino
Tavola rotonda
Pietro Clemente, antropologo culturale
Paolo De Simonis, membro di Simdea
Marina Marengo, docente Università di Genova e di Siena
Alessandro Simoniccia, docente Sapienza Università di Roma
Contributi del pubblico
Coordina Stefano De Martin 
info
Parco Letterario Emma Perodi c/o Centro Creativo Casentino 0575 507272

Comunicato

Sabato 10 novembre al Centro Creativo di Bibbiena, nuova tappa nell’ambito delle celebrazioni del centenario dalla morte di Emma Perodi, l’autrice delle Novelle della Nonna.
In programma una tavola rotonda. L’incontro nasce all’interno della manifestazione “Il fantastico mondo di Emma Perodi. Fate, diavoli, cavalieri e altre storie” e si lega a una mostra itinerante che ha debuttato in aprile a Firenze, passando a giugno da San Casciano Val di Pesa e a settembre da Cerreto Guidi, curata da Stefano De Martin, Federica Depaolis e Walter Scancarello, con la collaborazione di Andrea Rossi dell’Ecomuseo del Casentino.
L’esposizione, accompagnata da un catalogo che restituisce la complessità del lavoro scientifico svolto, indaga sul legame che la scrittrice toscana ha instaurato nei decenni con l’identità del territorio casentinese e offre elementi di riflessione sulle potenzialità che tale legame è in grado di alimentare nel futuro. La recente ‘fondazione’ di un parco letterario proprio a Bibbiena, promossa dal Centro Creativo Casentino, è “Un segnale importante – dice Eleonora Ducci, Sindaco di Talla e assessore alla cultura presso l’Unione dei Comuni Montani del Casentinodella volontà delle comunità locali di arricchire e valorizzare la relazione tra la materialità di una geografia e una storia e l’immaterialità di un prodotto artistico, consegnatoci oltre 120 anni orsono, considerato ancora in grado di ispirare contenuti da ricontestualizzare e interpretare in modo creativo e innovativo”.
Il senso della giornata dunque sta proprio nel saggiare la possibile tenuta di questo legame, nell’innestare il percorso sul lavoro pluri-decennale e capillare svolto dall’Ecomuseo del Casentino, nel segnalare eventuali fragilità e rischi ancorando il cammino a quanto di importante ci raccontano le buone pratiche oggi attive in Italia.
Alcuni studiosi di materie demo-etno-antropologiche e letterarie sono invitati ad arricchire, sulla base di quanto verrà segnalato negli interventi introduttivi, la riflessione in atto rispondendo a domande della nostra contemporaneità sentite come particolarmente urgenti sul piano economico, culturale e politico.
Una giornata dunque al servizio di quanti sono concretamente impegnati in azioni concrete di valorizzazione culturale e socio-culturale del territorio della prima valle dell’Arno e dedicata in primis alla comunità casentinese chiamata ad accompagnarne la crescita.

ALLEGATO

Per fare un Parco ci vuole un fiore. Il fantastico mondo di Emma Perodi - Foto 1Per fare un Parco ci vuole un fiore. Il fantastico mondo di Emma Perodi - Foto 2Per fare un Parco ci vuole un fiore. Il fantastico mondo di Emma Perodi - Foto 3Per fare un Parco ci vuole un fiore. Il fantastico mondo di Emma Perodi - Foto 4
Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®