Torna agli Eventi

90° Gran Premio d'Italia di Formula 1. A Monza l'automobile è femminile.

08 Settembre 2019

Il 6, 7 e 8 settembre a Monza "L'Automobile è femminile. Questa ha la grazia, la snellezza, la vivacità d'una seduttrice". (Gabriele d'Annunzio)
Parco Letterario Regina Margherita e Parco Valle Lambro

90° Gran Premio d'Italia di Formula 1

 
Il 6, 7 e 8 settembre a Monza "L'Automobile è femminile. Questa ha la grazia, la snellezza, la vivacità d'una seduttrice".

Si scaldano i motori a Monza. Il Tempio della Velocità ospita il 6 - 7 - 8 settembre il 90° Gran Premio d'Italia di Formula 1 nel Monza Eni Circuit.
Lo storico e meraviglioso Parco di Monza si conferma protagonista di uno degli appuntamenti sportivi più seguiti al mondo.
All'ombra della Villa Reale già residenza degli Asburgo, dei Bonaparte, dei Beauharnais e dei Savoia, sfrecciano dal 1922 le monoposto più amate dagli appassionati di automobilismo e non solo: "L'Automobile è femminile. Questa ha la grazia, la snellezza, la vivacità d'una seduttrice", scriveva nel 1920 Gabriele d'Annunzio al Senatore Giovanni Agnelli ponendo fine a una diatriba linguistica che a cavallo del XIX e il XX sec. vedeva protagonisti tra gli altri Marinetti e Gozzano. Il primo nel suo Manifesto del futurismo scriveva che "un automobile da corsa [...] un automobile ruggente ... è più bello della Vittoria di Samotracia". Il secondo declamava in "Totò Merùmeni": "S'arresta un automobile fremendo e sobbalzando".

Il quarto Parco recintato più grande d'Europa, il maggiore circondato da mura e rientrante in un contesto urbano, è oggi un esempio di tutela  ambientale, promozione culturale e fruizione sostenibile grazie all'opera quotidiana del Parco Regionale Valle del Lambro istituito nel 1983.
La costruzione dell’Autodromo di Monza fu decisa nel gennaio del 1922 dall’Automobile Club di Milano in un un area del Parco di uso quasi esclusivamente agricolo, riuscendo in qualche modo a preservare i luoghi cari al Cardinal Durini e a Margherita di Savoia cui è dedicato il Parco Letterario e che fu tra le prime utilizzatrici di automobili e proprietaria di un fornitissimo garage suddiviso in "reparto di città" e "reparto di campagna".
Ma rimandiamo per la storia del Parco, del Circuito e del Gran Premio a pagine più appropriate.*

Qui, in attesa della manifestazione, citiamo ancora una volta Gabriele d'Annunzio che nel 1932 regalò a Tazio Nuvolari una spilla forgiata dall'orafo Buccellati, raffigurante una piccola tartaruga d'oro: "All’uomo più veloce del mondo, l’animale più lento”.
Nella foto con dedica che accompagnava il prezioso dono, si legge ancora: “A Tazio Nuvolari del buon sangue Mantovano che nella tradizione della sua razza congiunge il coraggio alla poesia, la più tranquilla potenza tecnica al più disperato rischio, e infine la vita alla morte nel cammino della vittoria”. (Gabriele d'Annunzio. Il Vittoriale 28 aprile 1932)
SdM

*
Parco Regionale Valle del Lambro

Monza Eni Circuit

Aci

Comune di Monza 

Villa Reale

Reggia di Monza

Regione Lombardia

90° Gran Premio d'Italia di Formula 1. A Monza l'automobile è femminile. - Foto 190° Gran Premio d'Italia di Formula 1. A Monza l'automobile è femminile. - Foto 290° Gran Premio d'Italia di Formula 1. A Monza l'automobile è femminile. - Foto 390° Gran Premio d'Italia di Formula 1. A Monza l'automobile è femminile. - Foto 490° Gran Premio d'Italia di Formula 1. A Monza l'automobile è femminile. - Foto 5
Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®