Torna agli Eventi

Tributo a Tommaso Landolfi

07 Dicembre 2019

7 dicembre, Pico (Fr). Il Comune di Pico e il Parco Letterario Tommaso Landolfi Vi invitano per un "Tributo a Tommaso Landolfi" a quarant'anni dalla scomparsa

Il Comune di Pico, uno dei Borghi più belli d'Italia,  e il Parco Letterario Tommaso Landolfi 

Vi invitano sabato 7 dicembre per un 

Tributo a Tommaso Landolfi

...un minuscolo paese, un borgo sperduto fra le montagne...vivevo laggiù...è là che sono nato

Presso la suggestiva Chiesa di Santa Marina, tributo dell'Amministrazione Comunale allo scrittore Tommaso Landolfi a quarant'anni dalla scomparsa.

ore 18.30 Inizio del dibattito sul tema "Ma infine ...quale segreto". Racconto d'Autunno

Relatore Prof. Tommaso di Brango

ore 20.00 Aperitivo Letterario

ore 20.30. "Parole e musica

Maestro Pio Spiriti, violino 

Maestro Louis Tarantino, pianoforte

Con il contributo di Banca Popolare del Cassinate

Largo Santa Marina "...Alla fine tutti se ne andarono e si sentì la musica della processione che passava nel vicolo. Io avevo determinato di non affacciarmi; ma girai qualche minuto per la casa e non sapevo che fare. Allora mi affacciai. La santa, una piccola santa vestita da monaca colla faccina di cera e un bambino di cera piccolo piccolo ai piedi, era già sotto la mia finestra. La potevo quasi toccare colla mano. Non so chi fosse; me lo avranno anche detto, ma l’ho dimenticato. Forse era Santa Marina,..." (Maria Giuseppa, Dialogo dei massimi sistemi) 

Il primo Parco Letterario di Ciociaria è dedicato a Tommaso Landolfi (1908 – 1979) e al suo paese di origine, Pico, piccolo gioiello medievale a cavallo tra Lazio e Campania, …non contando che appena una chiostra di montagne lo divide dal mare (Sperlonga, Terracina e Gaeta), e porta d’ingresso del Parco Naturale dei Monti Aurunci. Le abbazie di Montecassino, Trisulti, Casamari, Fossanova fanno da cornice a percorsi letterari, naturalistici e legati alle tradizioni millenarie dell’artigianato e della cucina ciociare.

Tra i più grandi scrittori del ‘900, Landolfi ha immortalato nella sua opera la quotidianità del suo paese nativo ben riconoscibile nei personaggi, nelle storie e nelle descrizioni dei paesaggi. Un itinerario reale che è possibile scoprire tra i vicoli della parte di paese riconosciuta dal prestigioso club de “I Borghi più Belli d’Italia” e lungo un sentiero montano che lo scrittore percorreva durante le battute di caccia con i cugini. 

Pico offre al visitatore un itinerario corredato da un sistema informativo cartaceo, virtuale e interattivo che facilita la lettura e l’interpretazione delle valenze storiche, artistiche, architettoniche e ambientali presenti nel territorio. Arrivato in paese, il visitatore potrà disporre di una pianta cartacea in dimensioni ridotte per accedere al Parco Letterario e sarà accompagnato da una cartellonistica omogenea di 12 siti recanti le citazioni di Landolfi con riferimento ai luoghi stessi (con QR Code), lungo quelle stesse “Strade e scale che salgono a piramide, fitte /d ‘intagli, ragnateli di sasso (…)” che canta anche Eugenio Montale in Elegia di Pico Farnese, Le Occasioni.

(foto F. Carnevale)


Tributo a Tommaso Landolfi - Foto 1Tributo a Tommaso Landolfi - Foto 2Tributo a Tommaso Landolfi - Foto 3Tributo a Tommaso Landolfi - Foto 4Tributo a Tommaso Landolfi - Foto 5
Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®